fbpx
Dove vuoi viaggiare?

Hotel Advance Ricerca

Venezia: Le cose da fare e vedere a Venezia

Venezia: Le cose da fare e vedere a Venezia

Ci sono due modi per visitare Venezia: seguire il flusso di turisti frettolosi che in poche ore seguono un percorso fisso scelto da circa 20 milione di persone ogni anno, o lasciare questa strada e cercare di scoprire un meno da cartolina come Venezia.

Noi pensiamo che si possono fare entrambe le cose: arrivare a Piazza San Marco, godere la gioia di essere lì, in quel luogo visto tante volte in fotografia, o salire sul ponte di Rialto per ammirare il Canal Grande e lottare con la folla per essere in grado di prendere una foto ricordo.

Ma anche per uscire dal luogo comune a Venezia per scoprire che ci sono luoghi straordinari anche in una città che in sé è fuori di ogni ordinaria. E questo può essere fatto solo inserendo edifici, non semplicemente osservando le facciate.

Durante l'alta stagione, è difficile trovare un alloggio a prezzi ragionevoli. Fare un Ricerca rapida di Hotel a Venezia

Venezia Arsenale

Accade quindi immettere Gallerie dell'Accademia, la Scuola Grande di San Rocco, o la Chiesa dei Frari e scoprire magnifiche opere e architetture molto sottili, che sono la vera storia di Venezia, che troppo spesso oscurata dal turismo da cartolina.

Se si rimane per diversi giorni, alzarsi al mattino prima l'orda di turisti arriva. Girare a caso, vi farà scoprire strade e piazze che non si può trovare su qualsiasi guida.

Non abbiate paura di perdersi nel labirinto di strade strette. Troverete bar e ristoranti con profumi indimenticabili, negozi per la gente del posto, pizzerie con prezzi bassi e qualità.

Se ci si perde, lasciatevi spiegato da un locale, la direzione per la stazione (Ferrovia) o Piazza San Marco. Chiedi dove l'acqua-bus (Vaporetto) arresto si trova.

È possibile utilizzare lo smartphone con GPS, ma ricordate che le strade sono spesso non più grande di un metro e le case sono alte. Segnale debole.

Per Venezia Visita guidata di video scorrere verso il basso

Meteo Venezia

VENEZIA METEO

Piazza San Marco

Piazza San Marco è il primo posto che viene in mente quando si parla di Venezia. La grande piazza su cui sorge la Basilica, con i piccioni in attesa di qualche briciola, ora vietato dar loro da mangiare, è il simbolo di Venezia.

Piazza San Marco

Piazza San Marco è una delle più importanti piazze italiane, nominata in tutto il mondo per la sua bellezza ed integrità architettonica, ed è l' unica piazza di Venezia.

E 'l'unico spazio urbano a Venezia che prende il nome della piazza in quanto tutti gli altri spazi in forma di piazza sono propriamente definiti “i campi” (campi).

Il corpo principale ha una forma trapezoidale ed è 170 lungo metri. E' noto anche come “la piazza” o “Il salotto d'Europa”.

Dai primi giorni ad oggi

Un cambiamento decisivo nella topografia della piazza si svolse nel 1156 quando, da una decisione del Doge Michiel II Viatale, Rio Batario fu sepolto.

Poco dopo, anche lo spazio di fronte al Palazzo seguì la stessa sorte e la Piazzetta venne costruita. Con le opere del 1172, l'espansione della piazza venne fatta per dare la possibilità di costruire nuovi edifici.

La nuova Piazza San Marco è stata delimitata dall' antica Chiesa di San Geminiano e dalle due colonne monumentali che compongono l'ingresso alla zona di Marciana. Per avere la pavimentazione a spina di pesce della piazza sarà necessario attendere il 1264, esattamente sessanta anni dopo l'arrivo dei cavalli di San Marco e della statua dei Tetrachis, realizzato seguendo la grande disponibilità del marmo derivante dalla presa di Costantinopoli con la Quarta Crociata.

A partire dal 1495 al 1517 le “Procuratie Vecchie” fu eretta, così chiamato perché i Procuratori di San Marco stati qui. l'imponente 152 metri di lunghezza struttura è costituita da un portico con 50 archi e 100 finestre. In questi anni la Torre dell'Orologio è stata costruita, che delimita un lato dell'edificio.

Nello stesso periodo, l'evacuazione dei magazzini e frutteti che ancora occupavano l'aria della piazza ebbe inizio. Successivamente, Jacopo Tatti, chiamato il Sansovino, costrui' la Loggia e il bellissimo edificio della Biblioteca. La ristrutturazione della piazza procedette fino al 1640 quando le “Procuratie Nuove” fu eretta.

Il completamento della zona Marcian avvenuta nel 1807 quando sotto la dominazione napoleonica, la chiesa di San Geminiano è stata demolita e le Procuratie Nuovissime sono stati costruiti, meglio noto come “Ala napoleonica”, che delimita l'altra estremità della ” Procuratie Vecchie “. In precedenza le due statue erano stati messi nella Piazzetta dei Leoncini e il pavimento in marmo bianco fu posta.

Nel 1902 il crollo del campanile distrusse la Loggetta e una parte della Biblioteca. Per puro caso, le rovine del campanile non hanno danneggiato la Basilica di San Marco. La ricostruzione venne avviata e completata in un tempo molto breve, utilizzando li stessi mattoni, ancora in buone condizioni.

Hotel vicino a San Marco:

Hotel Casanova Venice

Alberghi a Antico Panada

Hotel a Albergo San Marco

Basilica di San Marco.

Per descrivere questa opera d'arte e la sua storia si dovrebbe scrivere un libro.

La prima chiesa dedicata a San Marco, commissioned by Giustiniano Partecipazio, è stato costruito accanto al Palazzo Ducale di 828 per ospitare le reliquie di San Marco rubati, secondo la tradizione, ad Alessandria da due mercanti veneziani: Buono da Malamocco e Rustico da Torcello.

Questa chiesa ha sostituito l'ex cappella palatina dedicata al santo bizantino Bizantino, costruita in corrispondenza della corrente Piazzetta dei Leoncini, a nord della Basilica di San Marco. Il primo campanile date San Marco Pagina al IX secolo.

La chiesa originaria di San Marco fu presto sostituito da uno nuovo, situato nel luogo attuale e costruita nel 832; tuttavia, questo è andato in fiamme durante una rivolta in 976 e fu poi ricostruito nel 978 da Pietro I Orseolo.

L'attuale basilica risale indietro in un'altra ricostruzione (iniziata dal doge Domenico Contarini a 1063 e continuata da Domenico Selvo e Vitale Falier), che riprodotto fedelmente le dimensioni e la disposizione della costruzione precedente.

In particolare, la forma architettonica nel suo complesso è molto vicino a quello della antica basilica dei Santi Apostoli di Costantinopoli (distrutto pochi anni dopo la conquista ottomana), la seconda chiesa più importante della città e mausoleo imperiale.

La nuova consacrazione avvenne nel 1094; nello stesso anno, la leggenda colloca la scoperta miracolosa in una colonna della Basilica del corpo di San Marco, che era stato nascosto durante i lavori in un luogo poi dimenticato. Nel 1231 un incendio ha devastato la Basilica di San Marco, che è stata immediatamente ripristinata.

La prima basilica fu costruita nel 832, la costruzione di quello attuale è iniziata nel 1063 e si è conclusa nel 1617.

Per gli appassionati di architettura e di storia, ulteriori informazioni precise si possono trovare sul sito ufficiale della Basilica di San Marco

Altri luoghi da visitare:

Palazzo Ducale

Palazzo Ducale o Palazzo Ducale è un must per tutti coloro che desiderano esplorare la storica, importanza culturale e politica di Venezia, per secoli la città ponte tra l'Occidente e l'Oriente. Un'architettura maestosa, emblema di gotico veneziano, ulteriormente impreziosita dall'enorme quantità di opere d'arte conservate nelle tre grandi edifici che compongono la struttura. Una struttura che fino 1797 seguito gli sviluppi della Repubblica millenaria di Venezia (Palazzo Ducale era la sede del Doge di Venezia), poi passando prima in francese, poi austriaca, fino all'annessione italiana in 1866. Tra la fine del 1800 e gli inizi del ‘900 il giovane Stato italiano prevedeva un radicale restauro del Palazzo Ducale. Una lungimirante e non è affatto ovvia iniziativa, data l'enorme quantità di problemi e disuguaglianze che l'unificazione ha portato con sé. Dal 1920, Palazzo Ducale è stato la sede della Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici di Venezia e la Laguna. inoltre, da 1996 è stata una parte integrante del sistema Musei Civici della città.

Orario di apertura:

1 aprile – 31 ottobre 8.30 / 19.00 (Ingresso consentito fino 6.00 pm)
novembre 1 – marzo 31 8.30 / 17.30 (Ingresso consentito fino 4.30 pm) Chiuso il 25 dicembre e 1 gennaio
Per i biglietti e maggiori informazioni visitate il sito del museo

Dove dormire a Venezia:

 

Campanile (Torre campanaria)

Canal Grande

 

Ponte di Rialto

Quadri, sonetti, film, e spettacoli. Ponte di Rialto, il più vecchio – e il più famoso – dei quattro ponti che attraversano il Canal Grande, è stata oggetto di numerose opere d'arte nel corso dei secoli. Tra questi, le “Casanova” film di Federico Fellini in 1976, anche se la città (compreso il ponte) che vediamo nel film del regista di Rimini è stato riprodotto nella sua interezza negli studi di Cinecittà. Per quanto riguarda la storia, il ponte ha permesso l'attraversamento delle rive del Canal Grande dal momento che il 12 ° secolo. tuttavia, le attuali date form Torna 1591, quando il progetto dell'architetto veneziano Antonio Da Ponte è stata completata. Nonostante gli interventi e ristrutturazioni successive, la forma del ponte di Rialto è ancora quella del XVI secolo. E questo rimarrà così anche alla fine del progetto di restauro finanziato da Renzo Rosso, proprietario di “diesel” e altre marche di abbigliamento famosi. Renzo Rosso e il comune di Venezia ha dedicato anche un progetto per il progetto che spiega in dettaglio i criteri di intervento e le scelte progettuali che verranno messe in atto

Le Gallerie dell’Accademia

Museo Peggy Guggenheim

La Basilica dei Frari

La Scuola Grande di San Rocco

Le isole di Burano, Murano, Torcello

Prendete un Walking Tour Venezia. 4K Video

 

Invia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *

Esplora le ultime offerte

The Ritz LondonThe Ritz London $605San Giacomo, Londra
Sheraton NassauSheraton Nassau $129Nassau, Le Bahamas
Emirates TowersEmirates Towers $387Trade Center 2, Dubai
Fairmont Royal YorkFairmont Royal York $121Toronto, Canada